Mangiare le uova fa male alla salute?

Per molti anni si è sentito dire di andarci piano con il consumo delle uova. Ma l’evidenza di molti studi scientifici ha dimostrato che non bisognerebbe eliminare le uova dal proprio piatto. Eric Rimm, professore di epidemiologia e nutrizione alla Harvard School of Public Health conferma che mangiare un uovo al giorno non fa male alla salute.

A proposito di colesterolo. L’uovo è un alimento molto nutriente, relativamente equilibrato per quanto riguarda calorie e grassi saturi: ricco di proteine, vitamine, minerali ed altri nutrienti salutari come luteina e zeaxantina, salutari per gli occhi, e la coline, importante per il sistema nervoso e il cervello. Quello che si è sempre sottolineato nel consumo delle uova era il loro contenuto di colesterolo; la raccomandazione è quella di limitare la dose di colesterolo contenuto nel cibo a non più di 300 mg al giorno, ma un uovo grande contiene più della metà di questo parametro.
Il colesterolo è contenuto soprattutto nel rosso; ecco perché molte persone consumano solo i bianchi. Tuttavia sembra che questo comportamento sia ingiustificato perché la maggior parte del colesterolo che circola nel nostro corpo non dipende dal colesterolo contenuto nel cibo che mangiamo “colesterolo esogeno”, ma dal colesterolo prodotto dal fegato in risposta al cibo che mangiamo “colesterolo endogeno”, infatti, il fegato incrementa la sintesi di colesterolo in risposta all’ assunzione di acidi grassi saturi, acidi grassi trans e carboidrati ad alto indice glicemico. Quindi a meno che non mangiamo enormi quantità di uova, queste non hanno un effetto significativo sul nostro colesterolo totale. Limitarne il consumo ad una media di un uovo al giorno sembra essere un ottimo compromesso per favorire la nostra salute.

Rischio di infarto. Le ricerche hanno anche evidenziato inoltre dei collegamenti tra il consumo di uova e la possibilità di attacchi di cuore e ictus; sembrerebbe infatti che il consumo moderato di uova abbassi questi rischi. Tuttavia bisogna evidenziare che chi ha avuto un infarto e/o soffre di diabete o di colesterolo alto dovrebbe limitare il consumo di uova ad un massimo di 3 a settimana oppure consumare solo i bianchi.

uova e salute
uova e salute

Piuttosto che etichettare un alimento come buono o cattivo sarebbe meglio considerare il suo valore nutrizionale nel contesto dell’intera dieta: consumare moderatamente le uova vuol dire apportare nutrienti salutari alla propria dieta. In conclusione è molto importante fare attenzione a quali alimenti si accompagnano alle uova, infatti, si consiglia di evitare pancetta, alimenti fritti e dolci vari.

Dott. Simone Compagnoni.
Reparto scientifico Keyson srl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *