Mandarino: colore e salute sulla tavola invernale

Mandarino: origini e proprietà

mandarinoSimbolo di abbondanza e fortuna, il mandarino è un agrume invernale dalle numerose proprietà. Non a caso è molto molto utilizzato nella medicina tradizionale cinese ed indiana. Citrus Reticulata, appartiene alla famiglia delle Rutacee ed è un frutto originario della Cina. Ha proprietà simili a quelle dell’arancia ma rispetto ad essa è più piccolo e più dolce. Apporta circa 72 Kcal /100g ed è composto da oltre l’81,4% di acqua. La parte più consistente dei macronutrienti è rappresentato dai glucidi (17,6 g) ;ci sono poi le proteine (0,9 g), i lipidi (0,3 g) e le fibre (1,7 g). Il mandarino è un’ottima fonte di vitamine e sali minerali in particolare vitamina A, B, C, PP, potassio, calcio, ferro, fosforo. (FONTE INRAN).

E’un frutto facilmente digeribile e favorisce a sua volta la digestione.
Ha un’azione energizzante ed aiuta a rafforzare il sistema immunitario contribuendo a combattere vari mali di stagione.
La polpa di mandarino protegge capillari e mucose e migliora la vista, svolge un’azione purificante ed antisettica per l’organismo, preservandolo da infezioni e malattie. E’ ottimo contro asma e bronchite.
È di aiuto nella prevenzione di diverse patologia delle ossa; riduce il rischio di ictus e di malattie cardiache.
Diversi studi hanno evidenziato un’azione antitumorale specie nel cancro al fegato ad all’apparato digerente.
Regola la pressione arteriosa, favorisce la diuresi contrastando la ritenzione idrica. Consigliato durante la gravidanza per la presenza di acido folico.
Anche i semi possono essere masticati ed ingeriti senza problemi, contribuendo ad incrementare l’apporto vitaminico.

Mandarino e uso nella cosmesi

Il mandarino contrasta i radicali liberi e fa bene alla pelle grazie all’alto contenuto di esperidina un flavonoide che ha diverse proprietà. Proprio per questo motivo l’olio essenziale ricavato dalla spremitura a freddo della buccia viene ampiamente impiegato anche in ambito cosmetico per la preparazione i prodotti per la cura della pelle poiché è in grado di depurarla, idratarla e renderla più morbida oltre ad essere efficace in caso di cellulite. L’olio essenziale di mandarino ha proprietà calmanti ed è efficace contro ansia, insonnia, stress e depressione. Nella medicina tradizionale cinese, la buccia essiccata del frutto è utilizzata nella regolazione del ch’i e per il trattamento di spasmi addominali e per risolvere problemi digestivi. Nella medicina Ayurveda il mandarino è un rimedio contro il catarro e diverse patologie.

Esistono diverse varietà di mandarini, come il cinese, il tangerino, il cleopatra e il king oltre a vari ibridi. Incrociando il mandarino con l’arancio si ottiene il mandarancio, da quello con l’arancia amara si ottiene la clementina mentre l’incrocio tra mandarino e pompelmo da origine al mapo.

Dott. Paride Travaglini.
Biologo nutrizionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *