"Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte".

Il cioccolato può creare dipendenza?

Il cioccolato può creare dipendenza?

Dipendenza da cioccolato: quando e come.

cioccolata e dipendenza

cioccolata e dipendenza

Il cioccolato è prima di tutto un delizioso mix di burro di cacao, che può includere o meno latte e zucchero. Il cioccolato non solo ha un buon sapore, ma contiene anche numerose sostanze dagli effetti benefici, come hanno dimostrato recenti ricerche scientifiche. Inoltre, il cioccolato contiene una gran quantità di potassio e magnesio, mentre è povero di calcio, sodio, ferro e vitamine A, B1, B2, D, ed E.
In particolare, il cioccolato fondente sembra avere moltissime proprietà benefiche: abbassa la pressione, migliora l’umore e funge da antidepressivo; è un energizzante e antiossidante.
Anche se a volte la voglia di cioccolata sembra davvero irresistibile e smettere di mangiarla pare un’impresa ardua non si può affermare che si tratti di una vera e propria dipendenza; a meno che non si rientri nei seguenti comportamenti.

  • desiderio compulsivo
  • ridotto controllo riguardo al consumo e all’abuso
  • sintomi fisici
  • effetti di saturazione
  • concentrazione più o meno esclusiva nel consumo della sostanza
  • uso continuativo del consumo nonostante la consapevolezza degli effetti fisici negativi
  • realizzazione permanente di due o tre di questi criteri

Quindi parlare di ciccolato-dipendenza sembra una esagerazione; il potenziale di dipendenza del cioccolato infatti non è ne meno ne di più rispetto a quella prodotta da altri prodotti alimentari, o anche dallo sport.

No Comments

Leave a comment

  •