"Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte".

Alimenti gluten free: possibili effetti indesiderati

Alimenti gluten free: possibili effetti indesiderati

Alimenti gluten free: cosa possono contenere

alimenti gluten free

La Celiachia è un’infiammazione cronica dell’intestino tenue scatenata dall’ingestione di glutine, una proteina presente nel grano e in altri cereali. Il glutine, quando arriva nell’intestino dei soggetti geneticamente predisposti, scatena una massiccia reazione infiammatoria che danneggia l’epitelio intestinale, alterandone la sua normale funzionalità.
In commercio sono disponibili un’ampia varietà di alimenti gluten free, adatti ai celiaci: cibi naturalmente privi di glutine (come riso, miglio, etc.) oppure prodotti le cui materie prime possono essere private industrialmente del glutine.
I prodotti gluten-free spesso contengono, come sostituto del grano, farina di riso; questo cereale purtroppo è un bioaccumulatore di sostanze tossiche come arsenico e mercurio che possono derivare dai fertilizzanti, dall’acqua e dal suolo.

I rischi per la salute: lo studio.

Uno studio condotto dalla Prof. ssa. Maria Argos della UIC School of Public Health ha messo insieme i dati raccolti dal National Health and Nutrition Examination Survay cercando un collegamento tra una dieta gluten-free e la presenza di metalli tossici nel sangue e nelle urine.
Lo studio, condotto tra il 2009 ed il 2014, comprendeva un campione di 7,471 persone, di età compresa tra i 6 e 80 anni.
I ricercatori hanno trovato che 73 persone partecipanti allo studio, che hanno dichiarato di consumare alimenti gluten-free, mostravano una concentrazione maggiore di arsenico nelle urine e di mercurio nel sangue, rispetto agli altri. In particolare la concentrazione di arsenico era raddoppiata, mentre quella del mercurio era il 70% più alta.

Saranno necessari ulteriori studi per chiarire se il consumo di prodotti gluten-free (o meglio quelli a base di riso e derivati, visto che l’articolo parla principalmente di questi) possano causare danni alla salute.

Questa è un’ulteriore riprova che in uno stile alimentare sano è di fondamentale importanza variare gli alimenti. Quindi se si ha l’abitudine a mangiare sempre un dato prodotto, sia per comodità che per scarsa volontà a cambiare le proprie abitudini alimentari, si corre il rischio di accumulare nel nostro corpo componenti tossiche.

Dott.Simone Compagnoni
Reparto scientifico Keyson srl

Fonti:

  • Gluten-free diet may increase risk of arsenic, mercury exposure. https://www.sciencedaily.com/releases/2017/02/170213131150.htm
  • Catherine M. Bulka, Matthew A. Davis, Margaret R. Karagas, Habibul Ahsan, Maria Argos. The Unintended Consequences of a Gluten-Free Diet. Epidemiology, 2017; 1 DOI: 10.1097/EDE.0000000000000640
Condividi ...Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

No Comments

Leave a comment

  •